Soumaila e la magia del canto

Varie



Produzione
Siem di Bologna e Fondazione Teatro Comunale di Bologna

Nella vita degli uomini esistono canti per ogni occasione: per dormire
e giocare, canti per dire, fare, pregare, lavorare, per ricordare
e celebrare, canti di gioia e di dolore, di odio e d’amore, canti
per uno solo e per tutto un coro. Il canto è il corpo che suona e
che attraverso la voce intonata esprime un’emozione, un ricordo,
un pensiero, una speranza.
La storia di Soumaila, il bambino africano protagonista della favola,
presenta ai bimbi diversi canti con diversi impatti emotivi. La
trama curiosa "fa pensare e immaginare", offrendo l’opportunità di
partecipare attivamente alla magia della voce cantata, attraverso
giochi di esplorazione vocale, movimenti coordinati in relazione al
canto, esecuzione di ritornelli e semplici melodie.

SCUOLA DELL’INFANZIA

I commenti sono chiusi

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, archivio.teatrosocialecomo.it utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi